Login

Come fare pubblicità e perché? Ecco quello che devi sapere prima di iniziare

Chissà quante volte hai sentito ripetere che “la pubblicità è l’anima del commercio”. E ogni volta ti sei detto che in effetti è vero, forse dovresti investirci di più. Forse la tua attività non è ancora arrivata dove vorresti perché non ne hai fatta abbastanza.

Ma sei proprio sicuro di sapere cosa significhi fare pubblicità? Cosa si intende veramente con questo termine, quali obiettivi può aiutarti a raggiungere e come cambia la pubblicità online rispetto a quella tradizionale?

Prima di fare qualsiasi altra mossa, devi aver ben chiaro tutto questo. E se sei in alto mare, niente paura: ti aiutiamo noi a fare chiarezza.

Pubblicità: definizione e peculiarità

Partiamo dalla base: cos’è – e cosa non è – la pubblicità?

Potremmo definire la pubblicità come una componente del marketing che serve per far conoscere il tuo prodotto o servizio ad una certa audience. Per fare ciò si serve di campagne strategiche e mirate, attive per un certo periodo di tempo e con uno scopo ben preciso.

Queste campagne, tipicamente a pagamento, possono prendere forma su diversi canali, dai più tradizionali – come giornali, cartelloni o tv – fino ai più moderni – come siti web e social media.

Pubblicità e marketing sono la stessa cosa?

Anche se i due termini vengono usati spesso in modo intercambiabile, in realtà pubblicità e marketing sono due cose separate. Anzi, meglio: una fa parte dell’altro.

Il marketing include tutte le attività di promozione di un brand e dei suoi servizi o prodotti. È un processo che coinvolge ricerca e analisi dei dati di mercato, relazioni pubbliche, eventi, uso dei canali di comunicazione – inclusi i social e le email – e anche la pubblicità.

Quindi non si tratta di due elementi distinti ma nemmeno uguali: la pubblicità è uno dei tanti strumenti al servizio del marketing e delle sue strategie.

Ci siamo, fin qui?

Perché fare pubblicità oggi

Se la definizione di pubblicità è chiara, possiamo passare oltre e indagare sul perché usare questo strumento al giorno d’oggi. In generale, lo scopo della pubblicità è quello di raggiungere un pubblico specifico per fargli compiere un’azione desiderata (di solito, un acquisto).

Nella pratica, però, le possibilità sono molte di più e conoscerle ti permette di sfruttarle a tuo vantaggio. Le raggrupperemo in tre obiettivi principali, per spiegarti esattamente in cosa consistono.

#1: Informare

Una pubblicità informativa serve per presentare un brand, prodotto o servizio a un’audience che ancora non lo conosce. D’altronde, non puoi sperare di convincere subito gli utenti del fatto che sei il migliore sul mercato… prima dovranno per lo meno sapere che esisti e di cosa ti occupi.

È come se a un primo appuntamento con un/a potenziale partner chiedessi subito la sua mano. Risulterebbe un po’ strano, no? E difficilmente avresti successo! Innanzi tutto dovresti presentarti e farti conoscere… il processo per arrivare alle promesse di amore eterno è lungo (e a volte anche tortuoso, ma questa è un’altra storia)!

Insomma: lo scopo delle pubblicità con questo obiettivo è quello di attirare l’attenzione e generare awareness relativamente alla tua attività.

#2: Persuadere

Dopo aver attratto l’attenzione del pubblico che ti interessa, hai bisogno di convincerlo a diventare tuo cliente. È qui che devi tirar fuori la tua unicità, dimostrando a chi ti osserva che deve scegliere proprio te e lasciar perdere i competitor.

Puoi enfatizzare le qualità dei tuoi prodotti, puntare su servizi che offri soltanto tu o su valori che ti caratterizzano: scegli tu, ma non dimenticare che qualsiasi cosa tu comunichi dovrà mirare a rispondere ai bisogni del tuo target. 

Sostanzialmente, questo tipo di campagne hanno l’obiettivo di differenziarti dalla massa, di qualificare chiaramente il tuo brand agli occhi di chi osserva e di posizionare al meglio i tuoi prodotti sul mercato.

#3: Ricordare

Non sentirti mai arrivato: anche se una campagna pubblicitaria va bene e ti permette di acquisire parecchi nuovi clienti, sappi che non è finita lì.

È quello il momento di sfruttare un altro scopo della pubblicità: quello di ricordare sia ai tuoi clienti sia alla target audience più generale che tu e i tuoi prodotti esistete. Eh sì, non è così scontato che se ne ricordino visto quanto saranno bombardati ogni giorno dai messaggi di altre attività simili alla tua!

In pratica, puoi usare la pubblicità per fare in modo di rimanere sempre nei loro pensieri in modo che non ci sia spazio per nessun competitor. È la dura legge per sopravvivere sul mercato, baby.

Ogni singola campagna pubblicitaria che attiverai rientrerà all’interno di uno di questi macro-obiettivi ma sarà declinata in modo specifico. Magari ti servirà a lanciare un prodotto in particolare, oppure a far sapere di una promozione o ad acquisire nuovi clienti. Ognuna dovrà avere uno S.M.A.R.T. goal che ne renda perfettamente misurabili gli esiti: se no come potresti valutarne il successo?

I vantaggi della pubblicità online

La pubblicità online offre diverse possibilità, e tutte hanno un vantaggio enorme rispetto a quella fatta su mezzi tradizionali: si tratta proprio della misurabilità che citavamo qualche riga fa.

A fronte di un investimento, saprai sempre qual è il ritorno di una pubblicità online. Questo significa che potrai capire se ha funzionato o meno e, grazie ad altri superpoteri del digitale, come eventualmente modificarla in futuro per farle avere ancora più successo.

Quali sono gli altri “superpoteri” delle ads digitali? Ad esempio, il poter realizzare campagne mirate al tuo specifico target di riferimento e quello di poter lanciare lo stesso messaggio su più canali diversi (tutti quelli frequentati dal tuo target, per l’appunto).

Insomma: quello della pubblicità online è un mondo vasto e potentissimo, e padroneggiarlo può davvero fare la differenza per il successo della tua attività.

Sì, ma… come farla?!

A questo punto ti abbiamo spiegato tutto l’antefatto, ovvero come funziona la pubblicità – in generale e online. Per quanto riguarda il perché, l’abbiamo detto ma lo ripetiamo: fare pubblicità migliore significa sia qualificare il proprio brand sia raggiungere un pubblico più in target e ottenere un maggior numero di clienti.

Ora non resta che approfondire un punto fondamentale: come si fa pubblicità online, esattamente?!

Te lo spieghiamo approfonditamente nel corso del nostro webinar “Intercetta nuovi clienti con il Social Advertising” – e ti suggeriamo di iscriverti subito perché è aperto solo a 100 persone… non vorrai mica perdere il tuo posto!

0 responses on "Come fare pubblicità e perché? Ecco quello che devi sapere prima di iniziare"

Leave a Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tomura S.R.L.S. - C.F. e P.IVA 02611920394 - CCIAA - REA: RA - 217209 - Abbiamo base a Ravenna e a Pesaro in Italia. Privacy Policy - Condizioni di utilizzo - Termini e condizioni per gli insegnanti Diventa un insegnante
X
X
X