Login

Content marketing: cos’è, perché è importante e come farlo

Hai mai sentito parlare di content marketing? Se ci segui da un po’, da noi hai sicuramente sentito nominare questo termine – ma sai esattamente di cosa si tratta e perché è così importante anche per un fotografo professionista?

In questo articolo affrontiamo l’argomento spiegandoti tutto quello che devi sapere al riguardo, incluso come usare il content marketing a supporto della tua attività.

Ma partiamo dalla base…

Content marketing: cos’è

Come puoi intuire dal suo nome, il content marketing punta tutto sui contenuti. La sua definizione potrebbe essere questa:

“Il content marketing è un approccio di marketing strategico incentrato sulla creazione e la distribuzione di contenuti di valore, rilevanti e consistenti, per attirare e mantenere l’attenzione di un’audience ben definita – e ovviamente anche per portare quell’audience a compiere azioni che generano profitto.”

I punti chiave su cui devi focalizzarti sono tre:

  • Contenuti di valore, rilevanti e consistenti.
    Per fare content marketing non basta pubblicare cose sul blog o sui social così, “tanto per”. Devi condividere, con costanza, qualcosa che interessi veramente alla tua target audience e che dia qualche tipo di valore aggiunto.

  • Audience ben definita.
    Non puoi pubblicare contenuti tentando di raggiungere chiunque – non funzionerebbe e farebbe più danni che altro. Individua esattamente i potenziali clienti a cui ti rivolgi (magari costruendo delle buyer personas) e parla direttamente a loro.

  • Azioni che generano profitto.
    I like, i commenti, le condivisioni sui social sono tutte cose piacevoli ma fini a se stesse – o al massimo a registrare il gradimento di quello che pubblichi (non per niente vengono chiamate “vanity metrics”). Tu però devi sempre tenere a mente che lo scopo del marketing è portare a risultati concreti, quindi anche i contenuti devono avere come obiettivo finale quello della conversione e della generazione di profitto.

Abbiamo visto cos’è il content marketing, ma tu potresti ribattere che ci sono tante altre forme di marketing che contempli già nella tua strategia. Perché questo tipo dovrebbe essere così importante?

Perché il content marketing è importante

Adesso che sai di cosa si tratta, pensaci un attimo: dietro ai grandi brand c’è una montagna di contenuti di valore che crea e rinforza una reale connessione con il pubblico.

Seguendo il loro esempio, anche i piccoli business si stanno sempre di più rendendo conto che condividere contenuti “preziosi” è davvero fondamentale per avere successo sul mercato. Il perché è presto detto: te lo riassumiamo in 5 motivazioni principali.

1) Inbound marketing

I contenuti sono la colonna portante dell’inbound marketing, ovvero quella serie di tecniche e strategie che servono per attirare potenziali clienti verso il tuo business.

Le statistiche dicono che generare lead attraverso il content marketing costa il 62% in meno che farlo col marketing tradizionale, e la quantità è tre volte superiore. Mica male, eh?

2) Personal branding

Il content non funziona solo come strategia di marketing, ma serve anche a migliorare la tua brand reputation, la tua autorità, a costruire una solida fiducia nei tuoi confronti… distinguendoti dai competitor!

Il 78% dei consumatori infatti preferisce conoscere un’azienda o un professionista attraverso i contenuti che pubblica invece che tramite semplici pubblicità – queste ultime sono percepite come invadenti, mentre il content marketing aiuta a stabilire una relazione.

3) Conversion rate

Ottimi contenuti aiutano anche ad aumentare il tasso di conversione. Ci sono parecchi dati a supporto anche di questo: ABG Essentials dice che il content marketing porta a conversione 6 volte più di quello tradizionale; il Content Marketing Institute riporta che, dopo aver letto dei consigli su un articolo di blog, il 61% dei consumatori effettua l’acquisto; secondo Curata, il content marketing aumenta la quantità e qualità di lead nel 74% delle aziende… e così via!

4) Posizionamento su Google

Se produci contenuti ottimizzati per la SEO, ad esempio sul tuo blog, favorirai la visibilità del tuo sito e quindi della tua attività fotografica. È proprio la SEO, infatti, che permette di “comunicare” con Google e convincerlo a farti comparire (possibilmente) in prima pagina fra i risultati di una data ricerca.

Più contenuti ci sono sul tuo sito, più è possibile che tu venga indicizzato e quindi raggiunto da utenti interessati ai tuoi prodotti. Secondo Tech Client, chi pubblica con consistenza sul blog arriva ad avere il 434% di pagine indicizzate in più rispetto a chi non lo fa!

5) Relazione e fidelizzazione

Abbiamo già accennato a questo aspetto ma vogliamo ribadirlo: i contenuti di valore, pubblicati con costanza, creano una relazione fra te e il tuo potenziale o attuale cliente. Quella relazione ti tornerà utilissima per fidelizzarlo e quindi trasformarlo da cliente saltuario ad abituale – come ti abbiamo spiegato nell’articolo sul ciclo di vita del cliente.

Siamo sicuri che questa serie di motivazioni ti hanno fatto comprendere perché il content marketing sia così importante… ora non resta che capire come implementarlo per supportare la tua attività fotografica.

Content marketing per fotografi: come farlo?

Prima di darti alcuni spunti su come fare content marketing concretamente, vogliamo ribadire due concetti.

Il primo è quello di farti guidare da una strategia e da obiettivi ben chiari: pubblicare a sentimento non ha mai fatto bene a nessun business, soprattutto sul lungo periodo.
Il secondo è quello di strutturare questa strategia sulla tua target audience specifica. In base al pubblico a cui ti rivolgi, infatti, puoi creare campagne veramente uniche, che ti facciano spiccare rispetto agli altri fotografi che operano nella tua stessa nicchia di mercato.

A questo punto, devi decidere quando e dove pubblicare i contenuti fighissimi e preziosi che avrai creato appositamente per la tua audience. Ovviamente, indovina in base a cosa dovrai scegliere? Ovviamente in base a dove quelle buyer personas trascorrono il loro tempo virtuale e a quando lo fanno!

Le possibili piattaforme da usare per il content marketing sono il tuo blog (e più estesamente anche il sito web), i canali social (Instagram, Facebook, Pinterest, Linkedin… dipende sempre da chi vuoi raggiungere) e i servizi come Youtube.
I contenuti possono essere scritti (articoli o testi), visuali (fotografie, grafiche, infografiche), video o anche audio: non è detto che tu debba sceglierne solo una tipologia… anzi, tendenzialmente è meglio variare, sia per non annoiare sia perché ogni tipo di contenuti ha le sue peculiarità.

Non buttarti sulla quantità ma privilegia la qualità di ciò che pubblichi: non perdere di vista il fatto che deve trattarsi di contenuti di valore. Soprattutto all’inizio, dovrai attraversare una fase di testing per capire se il tuo pubblico risponde come pensavi, quali sono i suoi contenuti preferiti e come puoi affinare la tua strategia.

Gli articoli sul blog sono forse una delle forme di contenuti più trasversale: chi non si trova a googlare per trovare informazioni che risolvano i suoi dubbi o che lo indirizzino verso un prodotto piuttosto che un altro? Ecco, tu a quel punto devi riuscire a creare testi che rispondano a quelle domande in modo completo e soddisfacente.

Se vuoi far partire la tua strategia di content marketing da qui ma non sai esattamente come farlo, richiedi il nostro servizio di creazione e gestione blog – ti aiuteremo noi!

1 responses on "Content marketing: cos’è, perché è importante e come farlo"

  1. salve io sto andando in quella direzione grazie a presto Antonella

Leave a Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tomura S.R.L.S. - C.F. e P.IVA 02611920394 - CCIAA - REA: RA - 217209 - Abbiamo base a Ravenna e a Pesaro in Italia. Privacy Policy - Condizioni di utilizzo - Termini e condizioni per gli insegnanti Diventa un insegnante
X
X
X