Accedi

Fotografo freelance? Ecco tutti gli strumenti per gestire la tua attività

Lavorare come fotografo freelance è sempre stato il tuo sogno: trasformare la tua passione in professione, libero da vincoli di qualsiasi genere.

Come si dice, però, tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare… e tutti i tuoi buoni propositi rischiano di avere la peggio nello scontro con la realtà dei fatti. Essere un fotografo freelance infatti non è uno scherzo: è un vero e proprio business, e in quanto tale devi sapere come gestirlo correttamente. E sì, sarebbe meglio informarsi prima e partire subito col piede giusto.

In questo articolo, per aiutarti a rendere meno traumatico il passaggio fra sogno e realtà, vogliamo parlarti di quelli che sono secondo noi i migliori strumenti di gestione della tua attività professionale. Il nostro elenco ti tornerà utile anche se hai un business già avviato e senti che vorresti ottimizzarne alcuni aspetti.

Al giorno d’oggi, internet offre davvero tantissime risorse utili anche per chi vuole fare impresa. Non solo in termini di app per fotografi, ma fornendo strumenti specifici per la gestione di diversi aspetti – dall’amministrazione allo studio, dal sito web ai canali social. Vediamoli tutti!

Strumenti per la gestione dell’amministrazione

Che brutta bestia la contabilità, eh? Prima ancora che tu lo pensi, te lo diciamo noi: no, non è sufficiente avere un commercialista e delegare tutto a lui. O meglio: può anche essere sufficiente, ma noi crediamo che non sia l’idea migliore, né se stai iniziando adesso a lavorare come fotografo freelance né se hai un’attività già avviata.

Anche se hai sempre odiato la matematica e hai scelto di lavorare in un ambito apparentemente slegato da essa, c’è una brutta notizia: se sei un fotografo freelance, non potrai prescindere da conti e gestione dell’amministrazione. Certo, se decidi di affidarti a un commercialista sicuramente il tuo lavoro risulterà alleggerito, ma dovrai assicurarti di avere comunque sempre tutto sotto controllo – spese, guadagni, ricavi, fatture… altrimenti, rischi di dover chiudere bottega ancora prima di averla aperta.

Detto questo, è molto probabile che, se sei un fotografo freelance alle prime armi (e alle prime fatture), tu non abbia voglia di investire in un commercialista in carne ed ossa. Oltretutto, la tua contabilità per i primi tempi dovrebbe essere abbastanza semplice da permetterti di gestirla in autonomia, con l’aiuto degli strumenti che stiamo per citare.

Fatture in Cloud

Con lo strumento online Fatture in Cloud puoi:

  • creare fatture, anche elettroniche, e preventivi per i tuoi potenziali clienti
  • registrare tutti i tuoi acquisti per avere sempre sott’occhio i costi legati alla tua attività
  • gestire i pagamenti di tasse e oneri vari
  • effettuare analisi di vario tipo sull’andamento del tuo business, con tanto di grafici per avere tutto più chiaro

Se poi hai anche un commercialista, non ti resta che dargli l’accesso al tuo account in modo che possa collaborare e occuparsi della parte che gli compete.
Il costo del servizio è basso e alla portata di tutti, anche di chi sta iniziando a lavorare come fotografo freelance!

Fattura 24

Anche Fattura 24 è uno strumento online nato come gestionale per le fatture, come deduci dal nome, e che ti permette di:

  • emettere fatture, anche elettroniche
  • registrare tutti i documenti relativi a uscite ed entrate di denaro, per controllare il bilancio della tua attività
  • creare una serie di strumenti come il listino prodotti e la rubrica di clienti e fornitori
  • condividere il tuo account con il commercialista (volendo, fornito dal servizio stesso) o con altri collaboratori
  • generare report e statistiche relative al tuo business

Anche questo è un servizio molto completo e con diversi piani, piuttosto economici, che vanno incontro alle esigenze di fotografi freelance in fasi differenti della loro carriera.

Fiscozen

Di Fiscozen te ne abbiamo già parlato in passato, in un articolo sulle varie possibilità per diventare fotografo di professione. In questo caso, si tratta di uno strumento nato espressamente per chi ha una partita IVA, quindi un fotografo freelance o qualsiasi altro libero professionista. Il servizio si occupa della gestione amministrativa completa, con strumenti come:

  • emissione di fatture
  • portafoglio di clienti e fornitori
  • creazione della dichiarazione dei redditi
  • pagamento di tasse e contributi

Avrai a disposizione un consulente dedicato a cui potrai rivolgerti in caso di dubbi.
Anche in questo caso sono disponibili diversi piani d’acquisto, a seconda delle funzioni che ti interessano.

Strumenti per la gestione dello studio di un fotografo freelance

Ci sono poi strumenti, come quelli che stiamo per vedere, pensati e realizzati appositamente per i fotografi, o che comunque si possono facilmente adattare alla gestione dell’attività di uno studio fotografico.

Taskomat

Taskomat è un po’ un incrocio fra gli strumenti visti prima, relativi alla gestione amministrativa, e qualcosa di più versatile e applicabile anche alla gestione dello studio.
Le sue funzioni includono:

  • creazione di preventivi e fatture
  • gestione dei clienti
  • possibilità di convertire ogni preventivo accettato in progetto vero e proprio, associato alla pianificazione di task
  • individuazione delle tue KPI per tenere monitorate le performances della tua attività – che tu lavori come fotografo freelance da solo o che collabori in uno studio più ampio

Lo strumento è gratuito fino a 3 clienti… quindi puoi sperimentare e poi decidere se fa per te o meno!

Sprout Studio

In questo caso, ti trovi di fronte a uno strumento concepito appositamente per i fotografi professionisti. Sprout Studio è un sistema “tutto in uno” che unisce tutti i tool di cui puoi aver bisogno nella gestione del tuo studio fotografico – e non solo.
Ci sono diverse sezioni che riguardano:

  • la gestione vera e propria dello studio
  • l’organizzazione del lavoro coi clienti
  • la gestione di gallerie fotografiche
  • l’amministrazione delle finanze e della contabilità

Lo strumento è attualmente in inglese e i suoi costi sono affrontabili: non ti resta che provare.

Tave

Tave è uno strumento perfetto soprattutto se prevedi di essere un fotografo freelance con una forte presenza digitale. Questo servizio ti aiuta a:

  • “catturare” i potenziali clienti fin da quando compilano il form di contatto sul tuo sito
  • tenere traccia di dove si posizionano nel processo di vendita
  • costruire dei workflow di mansioni che organizzino il lavoro nello studio
  • creare preventivi, contratti e questionari da sottoporre ai tuoi clienti
  • automatizzare i follow up o i reminder relativi ai pagamenti

Il servizio è in inglese e il costo non è economicissimo, data la sua completezza, ma grazie a Tomura puoi avere una prova gratuita di due mesi… mica male, per sperimentare!

Strumenti per la gestione di sito web e social

Ogni fotografo freelance deve avere un sito web ben fatto, e per “ben fatto” non intendiamo occupato al 100% dal tuo portfolio ma… beh, cosa intendiamo puoi leggerlo nel nostro articolo su come migliorare il tuo sito fotografico.

In questa sede vogliamo solo aggiungere una cosa: quando realizzi il tuo sito, ricordati anche dei dettagli tecnici. Da alcuni non puoi proprio prescindere – è questo il caso della questione privacy e GDPR.
Uno strumento utilissimo per strutturare la tua privacy policy è Iubenda: ti basterà selezionare le voci che ti interessano e generare la tua policy, da inserire poi nel sito legato alla tua attività. È quasi più facile a farsi che a dirsi!

Anche della gestione dei canali social di un fotografo (freelance o meno) abbiamo già parlato in abbondanza. Ormai saprai che il nostro strumento preferito è Postpickr, che permette di programmare e pubblicare post su diversi social contemporaneamente, di condividere i progetti con diversi collaboratori e di misurare le performance dei vari post. Uno strumento completo che può davvero semplificarti la presenza online – che, si sa, ormai i social sono a tutti gli effetti uno strumento di marketing!

Qual è la tua esperienza con questi tool? Li conosci e li usi regolarmente o ti risultano completamente nuovi? Ti aspettiamo per parlarne nei commenti o nel nostro gruppo Facebook dedicato ai fotografi freelance come te!

1 Giudizi su "Fotografo freelance? Ecco tutti gli strumenti per gestire la tua attività"

  1. Tutti devono lavorare ed il freelance è il miglior lavoro per una passione come il fotografo.

    Saluti,

    Marco Cossu,
    Fb: Photos51MarcoCossu

Lascia un Messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tomura S.R.L.S. - C.F. e P.IVA 02611920394 - CCIAA - REA: RA - 217209 - Abbiamo base a Ravenna e a Pesaro in Italia. Privacy Policy - Condizioni di utilizzo - Termini e condizioni per gli insegnanti Diventa un insegnante