Login

I dati di vendita del fotografo presentati con le dashboard di Google DataStudio

Oggi ti parlo della dashboard commerciale del fotografo (in italiano detto anche “cruscotto”). Ma piano, un passo alla volta… iniziamo!

Innanzitutto, cos’è una dashboard?

Una dashboard è uno strumento interattivo di visualizzazione dei dati, un metodo in gran voga che permette la presentazione di dati in modalità semplice e di facile comprensione. In questo momento storico dove la velocità è padrona, monitorare e condividere le informazioni in maniera snella è diventato di cruciale importanza, specie per un imprenditore che prende decine di decisioni ogni giorno.

Ecco perché le dashboard sono diventate di grande uso e, quando sono ben costruite, permettono di tenere sott’occhio dati e informazioni importanti riguardo la propria attività, supportando l’imprenditore durante le decisioni importanti.

Perché è importante creare la propria dashboard?

Perché? Semplice.
Una dashboard fornisce dei dati che, se ben presentati, sono incontrovertibili e ci rappresentano la nostra attività per quella che è.
Per la sua natura una dashboard risponde in maniera chiara e oggettiva alle domande relative all’andamento dell’azienda ed è consultabile in qualsiasi momento, facendola diventare un punto fisso. La nostra bibbia insomma!

Per essere ancora più chiari

Uno strumento come una dashboard rende bello e fruibile qualcosa che dovrebbe essere già di tua conoscenza.
Sappiamo però che il modo in cui presentiamo le cose cambia la nostra percezione, quindi credo che l’utilizzo di questo strumento renda più “digeribili” i numeri e il modo con cui ci rapportiamo a essi.
In sostanza, se oggi non prendi nota di alcun numero della tua azienda, hai l’opportunità di iniziare con un metodo economico e chiaro. Se già lo fai, hai la possibilità di “oliare” il meccanismo e renderlo automatizzato e veloce.

La dashboard commerciale del fotografo professionista creata con Google DataStudio

Per creare una dashboard ci sono vari strumenti a disposizione in commercio, molti dei quali a pagamento, ma per fortuna Google è arrivata in nostro soccorso anche in questo settore, rilasciando un nuovo strumento (lasciami dire: “Ecceziunale Veramente”) che si chiama DataStudio.

Il nuovo sistema targato Big G permette la creazione gratuita di report e dashboard, integrandosi perfettamente con tutta la Suite di prodotti già disponibili (Fogli, AdWords, AdSense, ecc) e soprattutto con database e sorgenti esterne di ogni tipo:
dai semplici fogli di calcolo (i vecchi file Excel) ai dati insight del proprio account Facebook, dai dati delle campagne di Google Adwords a praticamente qualsiasi altra fonte esistente di dati grazie a connettori e plugin che vengono rilasciati settimanalmente.

Per creare questa dashboard ho utilizzato proprio Google DataStudio e di seguito trovi il primo esempio:

Quali KPI ho inserito in questa dashboard?

Innanzitutto, KPI sta per Key Performance Indicator, ovvero indicatori importanti con cui monitorare l’andamento della tua attività di fotografo professionista.
Ho deciso di partire in maniera semplice.
Il report che ho costruito è composto dalle seguenti informazioni legate ai ricavi:
    • Totali, detto anche fatturato: sono costituiti da tutte le vendite realizzate durante un determinato periodo di tempo (ultimo anno, ultimo trimestre, ecc.);
    • Suddivisi per servizio: questo grafico permette di visualizzare le vendite suddivise per tipologia di servizio offerto (Servizio A, Servizio B e Servizio C, che ad esempio potrebbero essere servizio fotografico di matrimonio, servizio new born e servizio family portrait);
    • Suddivisi per canale: questo grafico permette di visualizzare le vendite in base al canale di acquisizione del cliente;
    • Divisi per canale e servizio: infine non mi restava che mescolare un po’ le carte, ovvero creare una tabella che permettesse di stabilire il numero e il fatturato di ogni servizio in relazione al canale di acquisizione del cliente.
Da questi semplici dati puoi far partire alcuni ragionamenti e analisi.
[SPOILER: e questi immancabilmente si tradurranno in nuove strategie!]

Riflessioni finali sulla dashboard

Prova a rispondere a queste domande pensando alla tua attività come fotografo professionista:

    • qual è il mio fatturato annuo?
    • quali sono i servizi che generano più fatturato? Quali rendono poco?
    • i servizi che rendono poco possono essere cambiati per migliorare le vendite e di conseguenza il fatturato?
    • in caso contrario, potrebbe essere conveniente eliminarli per introdurne di nuovi?
      • quali sono i canali della mia attività che generano maggior fatturato?
    • questi canali sono sotto il mio controllo o sono a pagamento?

Ok, ora mi fermo anche se potrei continuare (e continuerò con i prossimi post sull’argomento).
Quello che voglio fare è darti la possibilità di provare la dashboard vista poco sopra, per acquisire una maggior consapevolezza sui tuoi numeri.

Al seguente link puoi provare la dashboard: https://goo.gl/xEnvtb

Lasciami il tuo feedback nei commenti. In caso di difficoltà puoi sempre prenotare una prima consulenza gratuita, durante la quale ti supporteremo nella costruzione dei tuoi report (e magari anche nell’analisi).

Tommaso
30/12/2019

0 responses on "I dati di vendita del fotografo presentati con le dashboard di Google DataStudio"

Leave a Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tomura S.R.L.S. - C.F. e P.IVA 02611920394 - CCIAA - REA: RA - 217209 - Abbiamo base a Ravenna e a Pesaro in Italia. Privacy Policy  Cookie Policy Termini e Condizioni