Accedi

Personal Branding per fotografi: come farti scegliere fra tanti

Sicuramente, negli ultimi tempi, hai sentito parlare spesso di personal branding per fotografi (ma non solo).

Magari sei rimasto affascinato da questo termine. Forse hai storto il naso e l’hai guardato con sufficienza, pensando che sia stato creato per chi si fa abbindolare dalle mode.

Ma sei andato oltre la tua reazione iniziale?
Sai cosa si intende per personal branding e come può rivelarsi uno strumento potentissimo per la tua carriera da fotografo?

Scopriamolo insieme!

Personal branding: cos’è (e cosa non è)

Andiamo con ordine: prima di tutto viene il personal brand. Ovvero il tuo marchio, la tua identità professionale – il motivo per cui un potenziale cliente dovrebbe scegliere te invece di un altro fotografo, insomma.

Per identificarlo, dargli vita e comunicarlo efficacemente entra in gioco il processo di personal branding . Un insieme di strategie che ti consentono di distinguerti dalla massa e proporti sul mercato in modo unico, riconoscibile e incisivo.

Fare personal branding non significa “sapersi vendere” o cercare di trasmettere un’immagine di sé irrealistica, millantando inesistenti valori aggiunti.
Non significa nemmeno aprire un sito, un blog o una pagina social e gestirla a caso, perché “comunque è meglio averla che non averla”.

Niente di tutto questo.

Significa invece puntare su se stessi in quanto professionisti. Trovare i propri punti di forza ma anche quelli di debolezza, costruire una strategia basata su di essi per comunicare ai potenziali clienti un’identità precisa, forte e che si distingua.

Significa anche analizzare a fondo le caratteristiche del tuo cliente. Al fine di verificare se la percezione evocata dal tuo personal  branding è in linea. No fit, no match.

Vogliamo renderla ancora più chiara?
Facciamo un esempio.

Quanti modi esistono per offrire una mela a un amico?
Ce ne vengono in mente almeno una decina. Però ora è il tuo turno: prendi carta e penna e scrivi tutte le frasi che ti vengono in mente per offrire una mela a un amico.

Allo stesso modo, potremmo chiederti di fotografare quella mela. Potresti darne varie interpretazioni, cambiando inquadratura, colore, post produzione, fotocamera e così via.

Ecco, sei giunto al punto cruciale. La foto e la frase che sceglierai, tra tutte quelle realizzate, comunicheranno un’immagine differente di te e della tua offerta alla persona che hai di fronte che, mela a parte, è un potenziale cliente con caratteristiche sociali, demografiche e culturali uniche.

Personal branding per fotografi step by step

Ora hai capito cosa sia il personal branding e quali siano i vantaggi per la tua attività di fotografo, ma come arrivare a definire una strategia operativa?

All’interno del servizio di consulenza One to One, troverai un modulo dedicato specificatamente a questo, che ti accompagnerà nella creazione di un brand preciso e potente e nella sua comunicazione efficace al potenziale mercato.

Come?
Guidato da Laura, con alcuni strumenti che ci vengono in soccorso:

SWOT Analysis

Analizzerai i tuoi punti di forza (Strenghts), di debolezza (Weaknesses), le opportunità (Opportunities) e le minacce (Threats), in relazione alla tua attività di fotografo professionista.
Queste saranno le fondamenta su cui costruire il tuo brand.

Personal Branding Canvas

Un modo visuale e pratico per studiare le caratteristiche dei tuoi clienti, i loro bisogni e i canali da usare per entrare in contatto con loro, tenendo sempre a mente che il tuo scopo è quello di diffondere al meglio i valori che offri.

Intervista sugli Obiettivi

Individuerai degli obiettivi S.M.A.R.T. (specifici, misurabili, raggiungibili, rilevanti e con limiti di tempo definiti) e assegnerai loro la giusta priorità.
Questi si tradurranno in azioni che ti porteranno a costruire la tua attività e comunicare al meglio il tuo brand.

Analisi degli influencers

Il mondo è pieno di fotografi professionisti, ma questo non deve scoraggiarti – basterà individuare quelli con l’identità più affine alla tua, per poi studiarli e trarre importanti insegnamenti dal loro personal branding.

To Do list – L’elenco delle cose da fare

Tutto ciò che scoprirai grazie ai passaggi precedenti, lo tradurrai in una lista puntuale di cose da fare per dare vita al tuo brand e raggiungere i tuoi obiettivi professionali.
Questa viaggerà in parallelo al personal branding Canvas, per avere un quadro visivo e completo su come trasformare la teoria in operatività.

Da dove si comincia?

Adesso che hai le idee chiare sul personal branding, siamo certi che tu abbia colto gli enormi vantaggi che può portare alla tua carriera di fotografo professionista.

Contattaci per una prima consulenza gratuita via Skype, in cui inizieremo a sviluppare la tua strategia insieme!

0 Giudizi su "Personal Branding per fotografi: come farti scegliere fra tanti"

Lascia un Messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tomura S.R.L.S. - C.F. e P.IVA 02611920394 - CCIAA - REA: RA - 217209 - Abbiamo base a Ravenna e a Pesaro in Italia. Privacy Policy - Condizioni di utilizzo - Termini e condizioni per gli insegnanti Diventa un insegnante