Login

Produttività per fotografi: smetti di perdere tempo!

Come diciamo sempre, il fotografo non è solo un libero professionista ma un vero e proprio imprenditore di se stesso. Che tu abbia uno studio o faccia solo servizi in location, che lavori alla postproduzione da un ufficio o dal computer in salotto: in ogni caso ti devi occupare personalmente di tutti gli aspetti del tuo business facendo in modo che sia sempre profittevole.

Lo sanno tutti i freelance, però: quando non hai nessuno che ti stia col fiato sul collo, è facile che ti ritrovi a procrastinare e distrarti. Di conseguenza, ne risente la produttività.

Siccome noi ci teniamo alla salute della tua attività fotografica, vogliamo svelarti uno stratagemma che, per quanto semplice, ti renderà più produttivo.

Come essere più produttivi?

Mentre scatti fotografie, sei completamente immerso nel flow. Quando è ora di lavorare dietro le quinte con la postproduzione o l’impaginazione di album, invece, distrarsi è un attimo. Se anche tu fai parte del club di quelli che faticano a stare concentrati, magari hai già cercato idee e soluzioni miracolose in internet.

Ci sono una serie di tecniche che possono aiutare ad aumentare la produttività, come ad esempio la tecnica del pomodoro. Il problema di ognuna di esse è che funzionano bene solo se sono inserite in una cornice organizzativa più ampia.

Ecco perché il primo e più efficace metodo per diventare un fotografo più produttivo è semplicemente quello di pianificare le tue giornate.

Durante la settimana, ti dedichi sicuramente ad attività diverse: shooting fotografici, editing, impaginazione, incontri coi clienti o con collaboratori e così via. Potresti gestire le tue giornate in due modi…

Primo scenario

Prendi gli appuntamenti occupando a caso ogni spazio libero che ti capita di avere. Questo fa sì che le tue giornate si dividano fra attività diverse, magari anche in luoghi differenti.

Non avere una routine rende tutto molto dispersivo e rischia di farti rimanere indietro con alcuni compiti che magari tendi a lasciare in secondo piano. Ti sei mai ritrovato in questa situazione?

Secondo scenario

A priori, stabilisci che in giornate specifiche ti dedicherai solo a un certo tipo di attività. Ad esempio:

  • Lunedì e giovedì: editing e impaginazione album
  • Martedì: appuntamenti coi clienti e ritiro prodotti
  • Mercoledì: sessioni fotografiche in studio
  • Da venerdì a domenica: shooting in location

Ogni giorno, fissa due ore in cui rispondere alle email, magari una di prima mattina e una dopo pranzo.

Indovina qual è lo scenario che ti consente di essere più efficiente? Ovviamente il secondo, perché non dovendo riorganizzarti ogni settimana perdi molto meno tempo e la tua produttività ne beneficia!

Come la pianificazione aiuta la produttività

Quali sono i vantaggi di crearsi un piano settimanale preciso?

  • Mentre svolgi un’attività, sei molto più concentrato su quello che stai facendo perché non devi pensare a come organizzare il resto della settimana.
  • Non perdi tempo inutilmente, ad esempio preparando il materiale per le sessioni fotografiche in giornate diverse: se le fai tutte nella stessa giornata, l’attrezzatura la prepari una volta sola.
  • Stabilire regole precise educa i clienti e fa sì che sappiano cosa aspettarsi da te.
  • Non solo: le regole servono anche a te per avere un piano a cui attenerti sul lavoro, senza rubare ore preziose alla vita personale.

È chiaro che potrai lasciare anche un margine di flessibilità per gestire gli imprevisti: l’importante è che quella non prenda il sopravvento sulla pianificazione.

Non sai da dove partire per strutturare la tua settimana e aumentare la produttività? Te lo spieghiamo passaggio per passaggio…

Produttività: lavoraci subito, non procrastinare!

Ovviamente, non procrastinare è la prima regola – altrimenti parti già col piede sbagliato, lasciatelo dire…

Quindi ora mettiti lì con un foglio e una penna, segui tutti gli step che stiamo per elencarti e alla fine ti troverai ad avere il tuo piano personalizzato.

  1. Scrivi tutte le attività che svolgi nella tua settimana tipica. Se alcune non ti vengono in mente, tieni un pezzo di carta sempre a portata di mano e scrivile appena ti sovvengono.

    Esempio: colloqui con clienti, editing, impaginazione album, appuntamenti per ritiro prodotti, servizi fotografici in studio e/o in location, email, telefonate…

  2. Raggruppa le attività in base alle loro somiglianze e al contesto in cui si realizzano: che condizioni ti servono per svolgere quel compito? Dove devi essere per farlo?

    Esempio:
    Lavoro d’ufficio = email, editing, impaginazione album, telefonate
    Appuntamenti in studio = colloqui con clienti, ritiro prodotti, servizi fotografici
    Appuntamenti fuori studio = servizi fotografici in location


  3. Per ogni gruppo di attività, stabilisci quando preferiresti svolgerle, sia in termini di giorni che di orari.

    Esempio:
    Se sei uno che la mattina non connette, non prendere appuntamenti coi clienti prima di pranzo.
    Se la tua produttività svanisce dopo metà pomeriggio, prevedi di fare editing di mattina.
    Se vuoi dedicare un giorno alla settimana completamente alla tua famiglia o a un tuo hobby, non inserire nessuna attività al suo interno e non ammettere eccezioni.


  4. Crea un documento che mostri tutto il tuo piano settimanale, stampalo e appendilo vicino alla postazione di lavoro. Quando prendi appuntamenti, non sgarrare: rispetta l’organizzazione che ti sei dato!

Ti garantiamo che questo sistema taglia gli sprechi di tempo, migliora la concentrazione e aumenta la produttività. Certo, da solo non fa i miracoli: sei tu il primo a dovertici impegnare. Strutturalo in modo che sia davvero cucito su di te e poi non barare: come abbiamo detto, un po’ di flessibilità va bene ma troppa ti farà tornare al caos e alla tendenza a procrastinare.

Se senti che la produttività non è l’unico ostacolo fra te e il business che sogni, sappi che siamo a tua disposizione per aiutarti: prenota un check-up gratuito e capiremo insieme che passi fare.

Ora però vogliamo sapere: cosa fai tu per combattere le distrazioni e aumentare la produttività?

0 responses on "Produttività per fotografi: smetti di perdere tempo!"

Leave a Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tomura S.R.L.S. - C.F. e P.IVA 02611920394 - CCIAA - REA: RA - 217209 - Abbiamo base a Ravenna e a Pesaro in Italia. Privacy Policy - Condizioni di utilizzo - Termini e condizioni per gli insegnanti Diventa un insegnante
X
X
X